APP CONTA-CALORIE: QUALI SONO LE MIGLIORI

APP CONTA-CALORIE: QUALI SONO LE MIGLIORI

Ottobre 21, 2019 Off Di Martin23
Tempo di lettura: 7 minuti

Una volta presa la decisione di voler migliorare il nostro fisico, che sia dimagrimento o miglioramento della massa muscolare, oltre ad un corretto allenamento costruito in base alle vostre strutture fisiche c’è il tema dell’alimentazione e di seguire una determinata dieta con precise calorie e macronutrienti per tale obiettivo. Per fare questo abbiamo bisogno di un programma o applicazione che ci permetta di tenere sotto controllo i cibi introdotti, in modo da sapere quante calorie abbiamo assunto in quel determinato momento e quante ne abbiamo ancora a disposizione, e in questo caso ci vengono in aiuto le app contacalorie/ diario alimentare.

Esse, da come si evince dal loro nome, sono delle applicazioni che ci aiutano a segnare tutto quello che mangiamo ed averlo sempre a portata di mano, e questo procedimento è essenziale almeno agli inizi del percorso, in quanto molto spesso si sottostima il potere calorico di un alimento o peggio ancora ignoriamo in buona fede quello che abbiamo mangiato ( ad esempio piccoli assaggi durante la giornata).

Ne sono state create tantissime aventi diverse caratteristiche e peculiarità ed in questo articolo vi mostrerò quelle a cui ho fatto affidamento inizialmente in cui reputo le più affidabili in termini di praticità, facile utilizzo e più importante, database di alimenti.

MYFITNESSPALL

Questa applicazione è tra le più conosciuto da coloro che voglio tenere sotto controllo la loro dieta per l’innumerevole database di alimenti inseriti al suo interno. Inoltre ha anche la possibilità di essere gestita sia da pc sia dall’applicazione, disponibile per iOS e Android.

Funzionalità e Grafica

Una volta registrati vi chiederà i vostri dati principali quali età, sesso, peso, altezza, obiettivo, e in base a questi vi creerà una stima delle calorie da assumere per raggiungere il vostro traguardo. Essendo una stima starà poi a voi a modificarlo nel corso del tempo, ma già questo è un buon punto per cominciare.

All’interno del calendario potrete andare a segnare in ogni singolo pasto gli alimenti e la quantità che mangiate in quel determinato giorno andandoli poi a sommare nel totale calorico, suddiviso in percentuali e macronutrienti. L’inserimento degli alimenti avviene in maniera molto semplice all’interno di ogni pasto; infatti basterà andare sul pasto desiderato, premere sul tasto “aggiungi” formato in basso a destra dal simbolo “+”, scegliere in quale pasto andare ad aggiungerlo e cercare quel determinato alimento. Il fatto super positivo a mio avviso è la grande quantità di alimenti presenti nel database, grazie anche agli utilizzatori ( quindi anche noi) i quali possono creare l’alimento qualora dovesse mancare. Ottima anche l’implementazione di inserire un nuovo alimento utilizzando il codice a barre con la vostra fotocamera.

FATE ATTENZIONE: Grazie a questa possibilità di auto-inserimento, molte persone inseriscono alimenti con valori nutrizionali totalmente sbagliati, per cui consiglio di controllare bene i dati inseriti dall’utente. Inoltre potete effettuare una recensione confermando o meno se quello inserito è vero o meno.

La grafica è molto minimale in quanto ha pochi effetti e contornata dai colori bianco e blu, ma quel che più conta è la sua grande quantità di alimenti contenuti in essa. Molto comoda anche la possibilità di interfacciarsi con gli smartband per andare a inserire in automatico quanta attività fisica avete fatto che segnata automaticamente nell’applicazione e aggiunta alle calorie disponibili. (Occhio a non farvi ingannare, essendo una stima molto variabile non vi obbliga ad mangiare di più se l’applicazione vi dice di aver consumato quel numero di calorie)

Abbiamo anche la possibilità, all’interno del menù a sinistra, tramite un grafico di vedere l’andamento del nostro peso, cambiare il nome e il numero di pasti se vogliamo farli di più o di meno, salvare le ricette e gli alimenti da noi creati vedere i passi fatti e cambiare l’obiettivo. Un bel diario alimentare a 360 gradi.

Esistono due versioni, una gratis ed una a pagamento nella quale sblocchi alcune funzioni come la possibilità di scegliere la suddivisione delle calorie in macronutrienti e non in base percentuale.

FAT SECRET

Simile a MyfitnessPal, Fatsecret segue l’orma del diario alimentare con un aspetto grafico a parer mio più semplice alla vista. Oltre alle possibilità di inserimento degli alimenti tramite la ricerca classica di queste applicazioni, l’applicazione ci aiuta molto con la creazione di un menù chiamato “Scelta rapida” nel quale ha inserito 4 sezioni chiamate “Alimenti“, suddivisi per categoria ( frutta, semi, pane e cereali) ,”Ristoranti e catene” dove troveremo le catene più famose ( Autogrill, KFC, Old Wold West), “Marche più conosciute” come ad esempio la Barilla, ed infine “Marche dei Supermercati“, andando cosi a facilitare la ricerca in una maniera molto più vantaggiosa se non vogliamo stare a perdere tempo nella ricerca.

Anche qui abbiamo la possibilità di creare l’alimento tramite codice a barre o inserimento manuale, e la vista dei valori nutrizionali strizza l’occhio alle etichette riportate dietro alle scatole degli alimenti, grafica più intuitiva a parer mio. Nota dolente è il database che seppur in grande quantità, è leggermente meno folto rispetto a MYP. Applicazione disponibile sia per iOS che per Android e con possibilità di gestione tramite PC

LIFESUM

Questa applicazione la utilizzerei maggiormente per il semplice fatto della sua eleganza e senso di armonia grazie ai suoi colori e alla facilità di apprendimento, cosa che con MYP avviene dopo diversi utilizzi. Tale peculiarità renderà la possibilità di gestione e inserimento dei pasti più piacevole, accompagnati da un richiamo quadrato chiamato “Il Life score della settimana”, nel quale potrai effettuare un test sulle tue preferenze alimentari e allergie, oppure domande sulla quantità di frutta, verdura, fritto, ore e come ti alleni e in base al risultato ottenuto saprai secondo LifeSum se sei in salute o meno indicandoti anche dei consigli su come poter migliorare.

Non manca ovviamente l’a ricerca degli alimenti e la possibilità di salvarli come preferiti o di scansionarli tramite codice a barre dopo aver impostato le consuete informazioni di routine per capire il tuo fabbisogno giornaliero stimato, il quale lo troverai ben evidente in alto dello scherzo con una grafica ben pulita e chiara con l’aggiunta dei macronutrienti rimanenti in quel giorno.

Altro fattore molto carino è la valutazione dei pasti, secondo cui l’applicazione decide tramite le classiche lettere A, B o C se il pasto o la giornata è risultata ottima in termini di raggiungimento delle calorie.

Essendo un applicazione sfruttata maggiormente dagli Inglesi, gli alimenti al loro interno saranno prevalentemente del loro paese, ma le possibilità di trovare anche quelle italiane sono alte visto il successo riscosso in questi ultimi tempi. Anche lei a due versioni, una gratis ed una a pagamento.

MyNetDiary

Questa applicazione benchè abbia lo scopo di contare le calorie, la trovo più adibita nei periodi di trasferta se volete continuare a tenere traccia di ciò che mangiate, in quanto è totalmente in Inglese e tutti gli alimenti, compresa la scelta della quantità, è riferita in base alle misure Anglofane. Infatti quando andrete a scegliere la quantità del cibo assunto, dovrete per forza di cosa inserire il peso in “serving” o “portion”, dove quest’ultimo grazie ad un guida al suo interno vi dirà a cosa si riferisce in base all’alimento.

Anche lui ha la possibilità di vedere l’andamento del peso tramite un grafico e il totale giornaliero calorico nell’interfaccia principale, oltre ad una connessione con smartband e smartwatch come l’AppleWatch. Utili anche i consigli dati nell’apposita sezione “Tips&tricks“, peccato che non hai la possibilità di registrarti come le altre applicazioni, il che tradotto porta alla perdita della tua “storia alimentare” qualora tu cambiassi telefono o cancellassi l’applicazione per poi riprenderla successivamente. Carino ma poco pratico per il momento nel nostro paese e per il 90% delle persone novizie.

YAZIO

Yazio strizza l’occhio a MYP con la sua impostazione ma aggiunge particolarità grafiche rendendolo più piacevole alla vista, come ad esempio le immagini degli alimenti al momento dell’inserimento di quest’ultimi. Anche lui dopo le varie impostazioni di routine puoi vedere nella pagina principale le calorie totali e quelle assunte, facendoti al differenza per dirti quante ne rimangono per la giornata stessa. Ha anche a disposizione una serie di “sfide” per chi vuole compierle, come ad esempio non mangiare il cacao per un periodo di tempo, o effettuare un digiuno intermittente di 16 ore, insomma stimoli i quali secondo loro invoglierebbero a far raggiungere l’obiettivo al meglio possibile

Ricerca tramite codice a barre, salvataggio automatico dei pasti e sincronizzazione con smartband presenti anche nella versione “base”, in quanto anche lei ha la funzionalità “pro” dove prevede la sezione delle ricette, il “Coach alimentare” e altre opzioni tra le quali l’esportazione dei dati e altre valutazioni corporee oltre a quelle inserite all’inizio gratuitamente. Ovviamente disponibile sia per iOS che per Android.

Queste sono le applicazioni principali alle quali ho dato modo di provarle prima di scegliere quella più adatta alle mie esigenze e preferenze estetiche. Quale funziona meglio?

Beh, quella che vi porta al raggiungimento del vostro obiettivo e la consapevolezza di cosa, quanto e come state mangiando. Una vale l’altra ma conoscere le loro differenze è un ottimo passo iniziale per capire quale optare.

SEGUIMI ANCHE SU ALTRI CANALI SOCIAL
InstagramFacebook
Se sicuro di potercela fare da solo? Se non lo sei dai un’occhiata al servizio di coaching online offerto.

Condividimi!